GERMNIA.IT

Bandiera dell'Unione Europea

 

INFO GENERALI

 

DOVE DORMIRE

 

LE CITTA'

 

 

GERMANIA SETTENTRIONALE

 


 

GERMANIA CENTRALE

 

 

GERMANIA ORIENTALE

 

 

GERMANIA OCCIDENTALE

 

 

GERMANIA MERIDIONALE

 

 

 

NOLEGGIO AUTO


 

 

Brema

Germania curiosità

Das Lied der Deutschen: Il canto dei tedeschi. Opera di August Heinrich Hoffmann von Fallersleben (con musica di Joseph Haydn) è famoso per la sua terza strofa, diventata l’inno della Germania.


Nero, rosso ed oro: Sono i colori della bandiera tedesca (composta da tre bande orizzontali di uguale misura). Il vessillo, che riprendeva quello della Confederazione Tedesca, dal 23 maggio 1949 fu adottato dalla Repubblica Federale di Germania. La Repubblica Democratica Tedesca inizialmente utilizzò la stessa bandiera, ma il 1º ottobre 1959 la completò inserendo al centro l' emblema di Stato comunista.


Vita politica: Il Bundestag è il parlamento federale tedesco. Ha sede a Berlino e dal 1990 ha sostituito il Reichstag. Il Bundestag è composto da 622 deputati, eletti con un sistema misto. L'attuale legislatura è la diciassettesima ed al potere ci sono CDU e CSU (Christlich Demokratische Union e Christlich Soziale Union, due partiti di orientamento democristiano, centro-destra). La figura politicamente più importante è il cancelliere "Bundeskanzler" (che corrisponde al nostro Presidente del Consiglio). Attualmente è Angela Merkel. Il capo dello stato è il "Bundespräsident" (Presidente dello Stato Federale) ed ad oggi è Horst Köhler.
Il Parlamento è affiancato dal "Bundesrat", la seconda camera del Parlamento che è una rappresentanza delle regioni.




Premi Nobel: i tedeschi insigniti di questo riconoscimento sono 94. Tra i più famosi vi è sicuramente Albert Einstein, fisico divenuto in seguito cittadino statunitense.

Albert Einstein

 


Tedeschi al volante: ecco i principali limiti di velocità: in città: 50 km/h (come in Italia), ma in molte zone residenziali anche 30 km/h. Su strada statale: 100 km/h (salvo altre indicazioni). In autostrada: nessun limite di velocità (salvo diverse indicazioni).
I cartelli che si riferiscono alle strade statali sono di colore giallo, mentre quelli che si riferiscono alle autostrade sono di color blu.
Le targhe automobilistiche tedesche possono essere lette e decifrate in questo modo: nella parte sinistra, si trova la fascia azzurra standard con le stelle dell'Unione Europea e la sigla D, che sta per Deutschland / Germania. Seguono una, due o tre lettere che indicano la città o la provincia dove l'automobile è stata registrata. Ad esempio se si trova una “B” si sta parlando di un’auto di Berlino, mentre HH sta per Hansestadt Hamburg (città anseatica di Amburgo). Le sigle possibili sono ben 400! La sigla è seguita da due targhette piccole rotonde, una sopra l'altra. Quella posta in alto, di colore variabile, indica la scadenza del controllo tecnico periodico, mentre quella sita più in basso indica per esteso il nome della città o della provincia dove l'automobile è stata registrata. Le targhe verdi appartengono ad automobili non soggette alla tassazione, mentre quelle rosse sono utilizzate da concessionari e meccanici per le auto in prova.




A tutta birra: che la birra sia la bevanda preferita dai tedeschi e che la birra tedesca sia di ottima qualità è risaputo. I birrifici sono tantissimi ed i tipi di birra sono più di 5000: praticamente ogni città ha la sua birra. Quello che forse è meno noto è che l’amore viscerale verso la bionda più pura risale a secoli fa quando Guglielmo IV di Baviera emana nella città di Ingolstadt nel 1516 il cosiddetto Reinheitsgebot (editto della purezza) con l’intenzione di regolamentare la produzione di birra ed il suo prezzo (che sul finire del ‘400 era salito vertiginosamente per via di raccolti cattivi).
Nel testo originale, sono indicati come soli ingredienti utilizzabili l'acqua, l'orzo, e il luppolo. La legge fissa inoltre il prezzo della birra a 1-2 Pfennig per Maß (un'unità di volume bavarese pari ad 1 litro circa).
L'Oktoberfest di Monaco di Baviera (arrivata quest’anno alla sua 178º edizione) è il più grande festival pubblico del mondo dedicato alla birra.

Condividi

 

La costiera del Portogallo

Germania.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




STORIA E GEOGRAFIAUn po' di cultura

LINK UTILIPer non perdersi

LUOGHI DA VISITAREPer non perdersi il meglio

GERMANIACosa c'è da sapere